STRUMENTI

STRUMENTI

Nei bambini il linguaggio non è ancora pienamente sviluppato, di conseguenza, una delle più grandi sfide della terapia consiste nel trovare alternative ad un linguaggio sofisticato.
Nella Play Therapy Cognitivo-Comportamentale (CBPT) puppets, animali di peluche, libri, materiali artistici e altri giocattoli sono strumenti utilizzati per modellare i comportamenti e le strategie cognitive dei bambini. Possono fungere da modello oppure verbalizzare capacità di problem solving o possibili soluzioni al problema, simile a quello del bambino.

Dunque, questi strumenti sono più accessibili ai bambini e rispondono ai bisogni e alle capacità del loro sviluppo cognitivo ed emotivo. In particolare, aiutano i bambini a raggiungere la crescita personale e l’elaborazione di un vissuto emotivo. Questo perché consentono l’elaborazione di eventi ed esperienze traumatiche attraverso un mezzo per loro naturale e confortevole. 

puppets, lo storytelling e le arti espressive sono tra gli strumenti che consentono ai bambini di prendere le distanze da temi dolorosi e di affrontarli indirettamente.

Puppets

Un Puppet è un oggetto che rappresenta una figura umana, animale o fantastica che è animato o manipolato attraverso la voce e i movimenti sincronizzati della mano del terapeuta o del bambino. Esistono varie tipologie di puppets e possono essere classificate a seconda del materiale, della forma e dell’uso previsto. 

I più comuni sono i fingers puppets, che si adattano a un solo dito, e i sock puppets, che si adattano all’intera mano e vengono animati attraverso l’apertura e la chiusura della mano per simulare e sincronizzare i movimenti della bocca.

Storytelling

Lo Storytelling o uso terapeutico delle storie consiste nel produrre e raccontare storie. Le storie sono dei modelli che insegnano valori e abilità e possono fornire alternative adattive ai problemi. Il terapeuta, ascoltando le storie del bambino, può ottenere informazioni sulle sue difficoltà, sulle sue frustrazioni e su aspetti della sua vita che il bambino ha difficoltà a rivelare apertamente. Esistono molte variazioni, tra queste lo storytelling del bambino, lo storytelling del terapeuta e lo storytelling reciproco.

Arti espressive

Le Arti espressive consistono in un processo di scoperta di se stessi che avviene attraverso qualsiasi forma d’arte stimolata da un vissuto emotivo. Queste arti prevedono l’utilizzo di strumenti e materiali artistici, come il disegno, il collage, la pittura, la scultura, il modellamento di argilla e plastilina. Queste rappresentano una modalità d’espressione alternativa e non minacciosa rispetto al parlare apertamente di emozioni, pensieri ed eventi personali.